Quanto vale il commercio tra Ue e Regno Unito?

A pochi mesi dalla Brexit, è ancora incerto l’impatto di un eventuale mancato accordo sul commercio bilaterale tra Regno Unito e Unione europea. Abbiamo analizzato alcuni dati per capire meglio la situazione.

Dover (Panoramio )

Dal 2010, le transazioni commerciali tra il Regno Unito e il resto dell'Unione europea ammontano a oltre 330 miliardi di sterline annue. Il loro futuro resta avvolto nell’incertezza per via della Brexit. Nel 2017 gli scambi commerciali tra Regno Unito e Ue sono arrivati a un totale di 423 miliardi di sterline, di cui 164 miliardi riguardavano le esportazioni britanniche verso i 27 paesi Ue, secondo i dati pubblicati dall’Ufficio Nazionale Britannico di Statistica.  

L’Unione europea è il principale partner commerciale del Regno Unito, tanto che circa la metà del commercio britannico avviene con l’Ue. La qualità di stato membro comporta costi commerciali ridotti tra Regno Unito e Ue; questo rende i beni e i servizi più convenienti per i consumatori britannici e consente alle imprese britanniche di esportare di più.

Secondo uno studio del Centre for Economic Performance (CEP) – un centro di ricerca indipendente della London School of Economics – lasciare l’Unione europea porterebbe a una contrazione dell’interscambio commerciale tra Regno Unito e Ue, a causa delle maggiori barriere commerciali tariffarie e non tariffarie. Inoltre, un futuro consolidarsi dell’integrazione dei mercati all’interno dell’Ue porterebbe meno benefici al Regno Unito.

Si stima che, a seguito della Brexit, le entrate di tutti i paesi Ue diminuiranno. Il calo generale del PIL nel Regno Unito dovrebbe assestarsi tra i 26 e i 55 miliardi di sterline, circa due volte la probabile diminuzione di ricchezza che si avrebbe nel resto dei paesi Ue messi insieme, ovvero tra 12 e 28 miliardi di sterline.

Tra tutti i paesi dell’Ue, la Germania è quella che dal 2010 al 2017 ha registrato l’interscambio commerciale più elevato con il Regno Unito, seguita da Paesi Bassi, Francia e Belgio. Negli ultimi 10 anni, la Germania ha scambiato merci per un totale di 711 miliardi di sterline, ovvero quasi un quarto dell’interscambio commerciale totale tra il Regno Unito e l’Ue.  

Il grafico seguente illustra la distribuzione in percentuale del commercio tra Regno Unito e gli altri paesi europei.  

Tra il 2010 e il 2017, oltre il 40% delle merci esportate e importate dal Regno Unito è stato oggetto di scambio unicamente con sette paesi Ue, che includono Germania, Paesi Bassi, Francia, Irlanda, Belgio, Spagna e Italia.

Fuori dall’Unione europea, gli Stati Uniti d’America hanno registrato l’attività commerciale più elevata in termini di valore con il Regno Unito, il che equivale al 10% del totale di importazioni ed esportazioni, seguiti dalla Cina con il 9%.

Lunedì, 05 Novembre 2018

Autore/i:

Kashyap Raibagi

Testata/e:

VoxEurop

Traduzione di:

A. Bernacchia | VoxEurop
subcribe newsletter