Politica

Un grafico può spiegare il crollo della socialdemocrazia tedesca?

Mercoledì, 05 Giugno 2019 | VoxEurop

I dati sul reddito della popolazione tedesca potrebbero spiegare il calo di voti del Partito Socialdemocratico (SPD) negli ultimi 15 anni.


Le elezioni europee viste da Twitter

Giovedì, 06 Giugno 2019 | OBC Transeuropa

Cosa hanno pubblicato su Twitter i candidati al Parlamento europeo, e quanto hanno interagito con loro i cittadini? EuVisions ha analizzato 2,3 milioni di tweet in sei stati membri


Quanto hanno speso su Facebook le istituzioni e i partiti europei 

Lunedì, 17 Giugno 2019 | Lorenzo Ferrari
Ornaldo Gjergji
| OBC Transeuropa

Nella campagna per le elezioni europee di maggio, le istituzioni dell’UE e le famiglie politiche europee hanno speso quasi 4 milioni di euro in post a pagamento. I dati pubblicati da Facebook permettono di vedere quanto è stato speso nei diversi paesi, e chi ha investito di più.


La propaganda politica su Facebook nel Sud-Est Europa 

Lunedì, 17 Giugno 2019 | Lorenzo Ferrari
Ornaldo Gjergji
| OBC Transeuropa

I dati sui post politici a pagamento pubblicati nei mesi precedenti le elezioni europee mettono in evidenza le differenze tra le arene politiche dei diversi paesi. In Romania prevalgono i partiti nazionali, in Grecia i singoli candidati, in Slovenia il Parlamento europeo.


Trasparenza su Facebook: perché la pubblicità politica resta difficile da analizzare 

Martedì, 11 Giugno 2019 | Katarina Lind
| Journalism++

Il sito svedese J++, insieme ad altri media, hanno analizzato gli annunci pubblicitari in vista delle elezioni europee. Purtroppo i dati restano carenti da diversi punti di vista.


Facebook è il principale strumento di propaganda dei partiti 

Sabato, 08 Giugno 2019 | Emanuela Babiroglio
| VoxEurop

I dati mostrano che durante la campagna per le elezioni europee di maggio, i partiti politici hanno speso milioni di euro per la pubblicità mirata su Facebook. La piattaforma social ha quasi completamente sostituito gli incontri e il contatto personale tra candidati ed elettori.


La geografia di chi non ama l’Unione europea 

Venerdì, 24 Maggio 2019 | Laszlo Arato
| EUrologus

Chi ha votato contro una maggior integrazione nell'Unione europea e perché? Un gruppo di ricerca si è posto la questione, esaminando i dati dei risultati nazionali di più di 63mila seggi elettorali in Europa.


Non ha vinto il populismo, ma la frammentazione 

Martedì, 11 Giugno 2019 | Cas Mudde
| VoxEurop

Nel corso dei prossimi cinque anni l’Unione europea sarà frammentata come mai avvenuto prima d’ora, ritiene il politologo olandese Cas Mudde. Questa frammentazione è la lezione principale che si trae dalle elezioni europee 2019. E contrariamente alla narrazione preponderante nell’ultimo decennio, i vecchi partiti centristi non devono misurarsi solo con un insieme di partiti e gruppi populisti anti-sistema.


Yemen, una guerra europea 

Venerdì, 07 Giugno 2019 | Ana Kuzmanić
Ivana Perić
| H-Alter

Fornendo armi alle parti in conflitto in Yemen, gli europei hanno una responsabilità in una guerra che ha fatto più di 10mila vittime in quattro anni. In questo senso, lo Yemen è anche un disastro europeo, spiega il portale croato H-alter.


Il conto delle preferenze 

Lunedì, 03 Giugno 2019 | Gina Pavone
| OBC Transeuropa

Molto si è detto dei partiti usciti vincitori e vinti nella tornata elettorale per eleggere il nuovo parlamento europeo. Meno finora si è visto sul genere e l'età dei candidati a cui sono andate le preferenze degli italiani. Di seguito un'analisi basata sui dati degli scrutini.