Elezioni

Elezioni nel Regno Unito 2019: l'importanza del voto tattico

Lunedì, 09 Dicembre 2019 | VoxEurop

Il 12 dicembre, quasi tre anni e mezzo dopo il referendum europeo, gli elettori britannici sono chiamati alle urne per rinnovare il Parlamento e, di conseguenza, definire il destino della Brexit. Un voto tattico potrebbe fare la differenza. 


La battaglia per la Grecia 

Giovedì, 04 Luglio 2019 | Irene Savio
| VoxEurop

Sembrava che l’ascesa al potere nel 2015 di Syriza, coalizione della sinistra, avesse spazzato via il vecchio ordine politico greco. Il nostro viaggio nelle roccaforti delle sue dinastie mostra invece che il vecchio ordine politico greco è ancora vivo. E cerca la rivincita.


Elezioni presidenziali 2019 in Romania: la diaspora al voto 

Martedì, 26 Novembre 2019 | Giorgio Comai
| OBC Transeuropa

Nel corso delle ultime elezioni presidenziali romene, quasi un milione di elettori ha votato dall'estero recandosi agli oltre 800 seggi sparsi in tutto il mondo e aperti dal venerdì alla domenica: un’esplorazione visiva dei dati


Gli europei che restano esclusi dalle europee  in depth

Giovedì, 31 Gennaio 2019 | Lorenzo Ferrari
Gina Pavone
Ornaldo Gjergji
| OBC Transeuropa

Quasi 17 milioni di cittadini dell’UE vivono in uno stato membro diverso da quello d’origine. Possono votare per il Parlamento europeo là dove risiedono, ma quasi nessuno lo fa. È un’occasione persa per una politica più transnazionale.


Non ha vinto il populismo, ma la frammentazione 

Martedì, 11 Giugno 2019 | Cas Mudde
| VoxEurop

Nel corso dei prossimi cinque anni l’Unione europea sarà frammentata come mai avvenuto prima d’ora, ritiene il politologo olandese Cas Mudde. Questa frammentazione è la lezione principale che si trae dalle elezioni europee 2019. E contrariamente alla narrazione preponderante nell’ultimo decennio, i vecchi partiti centristi non devono misurarsi solo con un insieme di partiti e gruppi populisti anti-sistema.


Come i partiti cercano il favore degli elettori online 

Venerdì, 24 Maggio 2019 | Marcel Pauly
Patrick Stotz
| Spiegel Online

I partiti tedeschi differiscono molto nel modo di farsi pubblicità su Facebook. Il partito conservatore CDU punta su regioni, mentre il partito di sinistra SPD mette a punto pubblicità in funzione del genere. Alternativa per la Germania, formazione di estrema destra, usa invece un criterio completamente diverso.


Facebook è il principale strumento di propaganda dei partiti 

Sabato, 08 Giugno 2019 | Emanuela Barbiroglio
| VoxEurop

I dati mostrano che durante la campagna per le elezioni europee di maggio, i partiti politici hanno speso milioni di euro per la pubblicità mirata su Facebook. La piattaforma social ha quasi completamente sostituito gli incontri e il contatto personale tra candidati ed elettori.


Ecco come i partiti europei cercano di influenzare l’opinione pubblica 

Lunedì, 27 Maggio 2019 | Gerald Gartner
Markus Hametner
| Addendum

Ambiente, situazione economica e ovviamente immigrazione: in vista delle elezioni europee, i partiti hanno speso milioni in pubblicità politica su Facebook. Abbiamo analizzato i contenuti di 35.000 inserzioni in cinque diversi paesi.


Come arrivano gli annunci sulla mia bacheca? 

Venerdì, 14 Giugno 2019 | Bartosz Chyż
Jarosław Kopeć
| BiQdata

I candidati al Parlamento europeo, i partiti e le istituzioni hanno speso cifre astronomiche per la pubblicità politica su Facebook. Dopo aver analizzato la situazione in diversi paesi Ue e in Europa nel suo complesso, passiamo al caso della Polonia.


Le percentuali possono trasformarsi in musica

Giovedì, 01 Marzo 2018 | OBC Transeuropa

Il Berliner Morgenpost ha assegnato note musicali a risultati di diversi sondaggi: un modo divertente ma efficace per presentare i dati elettorali