Democrazia

I nuovi dati sulle procedure europee di infrazione  

Lunedì, 20 Luglio 2020 | Daniele De Bernardin
| Openpolis

Un aggiornamento di InfringEye, lo strumento di EDJNet per esplorare i dati sui contenziosi in corso tra la Commissione europea e gli stati membri. Proponiamo uno sguardo d’insieme sugli ultimi dieci mesi, con la possibilità di scaricare dataset per ogni stato membro.


Tutto ciò che avete sempre voluto sapere sulle procedure d’infrazione dell'Unione europea

Giovedì, 24 Ottobre 2019 | Daniele De Bernardin
| Openpolis

InfringEye è uno strumento di analisi dei dati sviluppato da EDJNet, che rende più facile per giornalisti e cittadini comprendere i meccanismi di infrazione dell’Unione europea e monitorare le procedure passate e quelle in corso. Qui sono presentati gli aspetti principali; altri dati e materiali sono disponibili sulla pagina dedicata.


L’impatto dei fondi Ue nella gestione dell’emergenza Covid 

Venerdì, 19 Febbraio 2021 | Openpolis

Prima degli stanziamenti aggiuntivi, come il recovery fund, uno dei primi strumenti messi in campo dall’Ue è stata la possibilità per gli stati di reindirizzare i propri fondi europei nel contrasto all’emergenza. Vediamo come questo processo è avvenuto, in Italia e negli altri paesi.


Infrazioni europee, migliora ancora la posizione dell’Italia 

Martedì, 20 Aprile 2021 | Openpolis

Dall’inizio dell’anno sono 5 le procedure di infrazione aperte contro l’Italia. Solo 5 paesi hanno fatto meglio. Le infrazioni complessive a carico del nostro paese sono scese a 82. Un dato che colloca l’Italia al settimo posto tra i paesi meno disciplinati.


Biden, i paesi Ue e le esportazioni di armi 

Venerdì, 26 Marzo 2021 | Ornaldo Gjergji
| OBC Transeuropa

Con l’arrivo di Biden alla Casa Bianca molte cose si stanno muovendo sullo scacchiere internazionale. Tra cui i rapporti fra democrazie occidentali e medio oriente. Relazioni che si giocano anche sul piano dell’export bellico


Come le “Big Tech” influenzano le elezioni  

Lunedì, 21 Dicembre 2020 | Andreas Vou
| VoxEurop

Le cosiddette “Big Tech” (le grandi aziende tecnologiche, tra cui Google, Facebook, Amazon, Apple e Microsoft) si sono trasformate: da semplici piattaforme sono diventate dei veri grandi attori internazionali, con motivazioni e interessi finanziari e politici. Per questo è importante riflettere sul ruolo che giocano nell’influenzare i processi elettorali, anche in Europa.


Il divario di genere nei governi e nei parlamenti europei 

Lunedì, 01 Marzo 2021 | Openpolis

Da un lato la presenza femminile negli organi esecutivi e legislativi dei paesi Ue è aumentata negli anni. Dall’altro, l’accesso alle posizioni chiave del potere politico risulta ancora limitato per le donne, in alcuni stati membri più che in altri.


Le lobby dietro la risposta Ue all’immigrazione  

Lunedì, 01 Marzo 2021 | Emanuela Barbiroglio
| VoxEurop

La “Fortezza Europa” costa, e tanto. Un rapporto di Corporate Europe Observatory svela i rapporti di Frontex con le industrie, decisamente più lucrative rispetto ai diritti umani e la cui influenza ha plasmato l’approccio dell’agenzia europea. 


Dark pattern: nati per disorientare  in depth

Mercoledì, 13 Novembre 2019 | Federico Caruso
| OBC Transeuropa

Le piattaforme digitali utilizzano spesso degli espedienti per spingere gli utenti a cedere i loro dati personali o ad acquistare determinati prodotti. Questi "dark pattern" sono in contrasto con la legislazione europea, ma le autorità faticano a contrastarli


Carte d'identità biometriche e passaporti sanitari: la sicurezza al prezzo della libertà  

Giovedì, 04 Febbraio 2021 | Andreas Vou
| VoxEurop

I documenti d’identità digitali e i passaporti sanitari sembrano farsi strada come “l’unica” soluzione per tornare alla normalità ai tempi del Covid-19, ma aprono la porta a un sistema di sorveglianza centralizzata senza precedenti e mettono fine all’autonomia personale attraverso la coercizione. Nonostante sembrano venir proposti come facoltativi di fatto impongono un sistema di coercizione.