Disparità di genere nei media: anche in Europa la strada è in salita

Tra le firme e i volti dei notiziari in Europa prevalgono le figure maschili. La percentuale di uomini rappresentata è nettamente più alta di quella femminile: lo dice una ricerca condotta in diversi Paesi dall'Osservatorio Europeo del Giornalismo.

Kremlin Press Office

A proposito di questo lavoro

L'Osservatorio europeo del giornalismo ha analizzato l'ampiezza delle disparità di genere nei media in 11 paesi europei. I ricercatori hanno selezionato quattro fonti di informazione per paese, analizzando l’equilibrio di genere durante quattro settimane: sono state prese in considerazione le firme, il genere delle persone presenti nelle immagini e sono state calcolate le rispettive percentuali di rappresentazione di uomini e donne.

Lo studio ha rilevato che le disparità di genere sono elevate in tutti i paesi, anche se esistono specificità nazionali e alcune differenze tra i media tradizionali e quelli digitali. In termini di firme, gli squilibri sono i più pesanti in Germania e in Italia (il Portogallo è l'unico paese dove le autrici superano gli uomini).

Perché ci piace

L'uguaglianza di genere è una questione che ci sta a cuore e della quale ci siamo occupati in diverse occasioni. Ciononostante, anche noi dobbiamo prestarvi maggiore attenzione: sulla totalità degli articoli prodotti da EDJNet finora, il 65,9 per cento delle firme erano maschili e il 28,3 per cento femminili.