Autotrasportatori: lo sfruttamento su strada

Osservare da vicino le condizioni di lavoro degli autotrasportatori in Europa permette di mettere in evidenza alcuni dei limiti dello stato dell'integrazione europea.

Investigate Europe

Investigate Europe

Di che cosa tratta questo lavoro

I camion fanno parte della nostra quotidianità, eppure sappiamo molto poco sulle condizioni di lavoro di coloro che li guidano: quanto lavorano, quanto sono pagati, quanto spesso vedono le loro famiglie. Per saperne di più i membri dell’Investigate Europe network hanno incontrato decine di persone sul posto di lavoro in tutta l'UE, producendo un quadro abbastanza completo della loro situazione che potrebbe essere riassunto dalla formula "dumping sociale". Le imprese di autotrasporti sfruttano i lavoratori, violando i loro diritti e mettendo a rischio la loro salute, sicurezza e benessere. Le misure legislative volte a contrastare questi problemi si rivelano insufficienti o inefficaci.

Perché ci piace questo lavoro

Il lavoro dei camionisti è transnazionale in senso letterale e tocca diversi aspetti cruciali dell'integrazione europea: la creazione di un mercato comune, la libera circolazione dei lavoratori e delle merci, la questione della concorrenza, il problema dei diritti sociali. Tuttavia, quando si pensa all'integrazione europea, di solito non si pensa ai camionisti. Osservare la loro esperienza permette di vedere le potenzialità e i limiti del progetto europeo nella sua forma attuale. Indagare il lavoro dell'Europa è tanto più prezioso in quanto si basa su un grande lavoro di indagine sul campo. Infine, ci piace il fatto che i risultati dell'indagine siano stati pubblicati su testate giornalistiche di molti paesi diversi.

Martedì, 16 Ottobre 2018

Testata/e:

OBC Transeuropa
share subcribe newsletter