Antisemitismo in Austria

Due istituti di ricerca hanno indagato il ritorno dell’antisemitismo in Austria.

Di cosa tratta questo lavoro

Gli istituti di ricerca IFES e Demox hanno condotto un'indagine sull'antisemitismo nel paese dell'Europa centrale. Secondo l'analisi, commissionata da Wolfgang Sobotka, Presidente del Consiglio nazionale austriaco, circa il 10 % dei cittadini austriaci concorda con dichiarazioni antisemite, basate su pregiudizi razzisti o negazionisti. I numeri relativi ad altre forme di antisemitismo, etichettati come "antisemitismo latente" (quelli legati all’immagine dello Stato di Israele), sono molto più alti, avvicinandosi ad un tasso del 30%.

Lo studio fornisce dati comparativi in quanto si rivolge, oltre che alla popolazione in generale, anche ai cittadini di lingua araba e turca. Infine, ma non meno importante, l'analisi getta una luce sull'evoluzione a lungo termine delle visioni antisemite in Austria.

Perché ci piace

Focalizzandosi su diverse forme di antisemitismo, IFES e Demox forniscono una migliore comprensione della questione dell'antisemitismo. Il sito web del progetto è ben strutturato. Oltre al rapporto, i lettori possono impegnarsi con una serie di letture contestuali per approfondire la comprensione dell'antisemitismo.

Venerdì, 22 Marzo 2019

Testata/e:

VoxEurop
share subcribe newsletter