Acqua cancerogena nella regione del Danubio

Quasi un milione di persone sono esposte a livelli eccessivamente elevati di arsenico nell'acqua del rubinetto, rivela il Balkan Investigative Reporting Network

Di cosa si occupa questo lavoro

I dati e le prove scoperti dal giornalista Milos Stanic per il Balkan Investigative Reporting Network rivelano che circa 923.000 persone sono esposte ad acqua cancerogena proveniente dalle reti pubbliche in Croazia orientale, nel nord della Serbia e nel sud dell'Ungheria. Il problema è particolarmente grave nella provincia serba della Vojvodina. I dati sono stati raccolti attraverso FOIA e altre richieste rivolte alle aziende idriche, agli uffici di sanità pubblica e alle autorità locali e sono stati integrati da interviste. L'articolo esamina le responsabilità e le possibili soluzioni per i livelli eccessivamente elevati di arsenico nell'acqua del rubinetto nella regione.

Perché ci piace

Il giornalismo investigativo e dei dati può davvero fare la differenza nei paesi in cui i livelli di trasparenza e responsabilità delle autorità non sono troppo elevati. Questo è particolarmente importante quando è in gioco la salute delle persone. Inoltre l'articolo è un buon esempio di combinazione dell'analisi dei dati con le indagini sul campo. Si distingue anche per il suo carattere transnazionale, sia in termini dell'oggetto d'indagine che per le lingue in cui la storia è pubblicata.